Speciale (ex) C1 e B3, QUELLO CHE NON TUTTI DICONO

totoDopo il Tribunale di Venezia, di Trani, di Larino, di Genova, arrivano le Sentenze del Tribunale di Verona e del Tribunale di Salerno che, con un dispositivo molto chiaro, hanno dichiarato la nullità parziale del Contratto Integrativo.

Noi che siamo Sindacalisti per passione e che non abbiamo l’abitudine di nasconderci, né di dissimulare la realtà ma, al contrario, di dire la verità guardando i colleghi dritto negli occhi, vogliamo “raccontare” quello che intendiamo fare e perché.

Fin dal momento della sottoscrizione del Contratto Integrativo abbiamo “messo agli atti” una dichiarazione nella quale chiedevamo il passaggio tra le aree. La nostra richiesta ha origini lontane e prescinde dal colore del Governo, di destra o di sinistra che sia, abbiamo sempre confermato il nostro appoggio al passaggio tra le aree, dal Sottosegretario Vitali a Li Gotti. Le carte lo dimostrano.

(altro…)

NOI DICIAMO NO

Claudia-Ratti2Il Ministro Orlando ha incontrato i Sindacati illustrando la proposta del suo Governo che vorrebbe agire in parallelo con:

1. Reclutamento di 1000 nuove unità (fondi dal decreto PA)

2. Acquisizione di 1200 unità tramite mobilità tra le altre amministrazioni

3. Riqualificazione del personale (stanziamento di € 7.500.000 nella legge di stabilità)

Su questa proposta avrebbe voluto acquisire il consenso dei Sindacati, richiedendo di evitare di contrapporre i tre interventi e ricercando dei meccanismi per conciliare le tre strade, istituendo dei tavoli tecnici. A fronte di SI di molti Sindacati sulla proposta del Ministro, abbiamo espresso un chiaro NO sul parallelismo degli interventi, ritenendo doveroso riconoscere ai 36.000 colleghi del Ministero della Giustizia che aspettano da decenni riqualificazione e mobilità interna la priorità su altri lavoratori. A fronte del nostro chiaro NO, siamo stati accusati dal Ministro di assumere (testualmente) una “condotta corporativistica e regressiva “. (altro…)

La Cassa Cancellieri rispose…

Finalmente i soci della Cassa Cancellieri ricevono una prima risposta ad una delle loro richieste, grazie alla pressione ed all’attenzione della nostra Federazione che, di certo, non demorderà finché non sarà pienamente soddisfatta.

Dopo tanto insistere abbiamo appreso che per ogni riunione del Consiglio Centrale (inspiegabilmente non dei Consigli Distrettuali) e dei Revisori Contabili ai componenti viene riconosciuto un gettone di €.60,00. 

Invece i due preziosi lavoratori parasubordinati sono stati entrambi rinnovati i contratti di collaborazione a progetto, sino al 31 dicembre 2014. Scommettiamo che ci saranno altre proroghe?

(altro…)

dic 19 2014

D.G.M. – Nota su carenza di personale

foto claudia crudelePubblichiamo la nota scritta al Ministro della Giustizia, ai Sottosegretari e al Capo Dipartimento della Giustizia Minorile rappresentando le difficoltà connesse ai carichi di lavoro e alla carenza di personale.

Prot. 178_2014 depositato         

                                                                    IL REFERENTE D.G.M.

                                                                        Claudia Crudele  

dic 11 2014

TRIBUNALI SOPPRESSI – La Cassazione ammette il referendum

cassazioneL’ufficio centrale per il Referendum della Corte di Cassazione ha dichiarato conformi le richieste presentate dai 5 Consigli regionali di Abruzzo, Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia, ai sensi dell`art. 75 della Costituzione, contro il taglio dei tribunali ‘minori’. Ora la parola passa ancora una volta alla Corte Costituzionale, che dovrà decidere se i cittadini saranno chiamati alle urne per dichiararsi favorevoli o contrari alla cancellazione delle norme che ne prevedevano la soppressione (legge statale 148/2011 e dei decreti legislativi 155 e 156 del 2012). Leggi il resto »

nov 28 2014

MOBILITA’ E NOI? Dichiariamo lo stato di agitazione

attenzioneLa nostra risposta alla pubblicazione dell’avviso del “bando per la mobilità volontaria esterna per la copertura di complessivi 1.031 posti vacanti di personale amministrativo destinato agli uffici giudiziari” non poteva che essere la dichiarazione dello stato di agitazione, peraltro anticipato nel corso dell’incontro al Ministero del 28 novembre.

Era scontato, e proprio non riusciamo a comprendere la “sorpresa” delle OO.SS. storiche e dai tanti numeri, che al Ministero si affrettassero ad acquisire personale dall’ esterno invece di portare a termine le procedure di riqualificazione del personale interno. Dov’è la sorpresa?

Leggi il resto »

nov 28 2014

Questioni a latere della riunione del 27 novembre

orlando-6402Ricordiamo che il 23 ottobre avevamo detto un chiaro NO al Ministro ai tre percorsi paralleli tra:

1. Reclutamento di 1000 nuove unità (fondi dal decreto PA)
2. Acquisizione di 1200 unità tramite mobilità tra le altre amministrazioni
3. Riqualificazione del personale (stanziamento di € 7.500.000 nella legge di stabilità)

Quello che sta accadendo dimostra che siamo stati lungimiranti: sul sito del Ministero è stato pubblicato l’avviso per il bando di mobilità

Leggi il resto »

nov 28 2014

RSU, ci risiamo

rsu

Ancora una volta abbiamo constatato che tutte le Organizzazioni Sindacali che hanno sottoscritto l’Accordo non solo non hanno voluto risolvere il problema ma hanno anche dichiarato al tavolo di contrattazione posizioni ben diverse da quelle che scrivono sui comunicati e che promettono ai propri iscritti.

CGIL, CISL, UIL, UNSA e FLP hanno sottoscritto l’accordo per la mappatura delle sedi RSU che lascia irrisolti i problemi per il personale della DGSIA e del CISIA, ogni spiegazione i lavoratori dovranno chiederla a queste OO.SS. e dovranno trarne ogni conseguenza. Da parte nostra abbiamo fatto la nostra proposta, ci siamo battuti ai tavoli di contrattazione per spiegare prima di tutto ai cosiddetti “colleghi sindacalisti” le nostre ragioni ma i nostri numeri erano in schiacciante minoranza.

Ancora una volta i lavoratori sono invitati a fare scelte oculate nell’iscrizione e nei voti, è la lampante dimostrazione che ogni iscrizione e ogni voto è importante. Noi siamo convinti che cambiare si può ma per farlo abbiamo bisogno dell’aiuto di ciascuno di Voi.

Ogni iscrizione al 31 dicembre 2014 è un modo per condividere o per dissociarsi dalle idee di un Sindacato.

Alleghiamo la nota a verbale Mappatura RSU 

Post precedenti «